Sinfonico Honolulu

Sinfonico Honolulu's story

SINFONICO HONOLULU on Spotify

I Sinfonico Honolulu sono un’orchestra di 9 elementi composta da ukulele, basso, percussioni e una voce principale. Toscani e livornesi, i nove musicisti hanno attraversato varie fasi mantenendo da sempre un duplice atteggiamento verso il proprio caratteristico quattro corde. Se da un lato infatti i vari musicisti si sono impegnati a sfruttare al massimo le caratteristiche sonore del piccolo strumento hawaiano, da un altro non è mai stato perso lo sguardo giocoso e divertente, che l’ukulele istintivamente possiede e ispira.

Nell’album “Thousand souls of revolution” , i Sinfonico Honolulu rivedono e correggono tanti classici di un’epoca, gli Anni Ottanta, che per quanto bistrattata torna spesso a ricordarci che è stata un’Era fortunatissima della musica internazionale. Brani famosissimi come “Personal Jesus” dei Depeche Mode, la storica “Love Will Tear Us Apart” dei Joy Division, e poi “This is not a love song” dei Public Image Ltd. fanno capolino lungo la scaletta e sono tutte hit riproposte con una freschezza che rendono l’album di piacevolissimo ascolto. Insomma, un’operazione che conquista dopo pochi giri di lancetta dall’inizio dell’ascolto. Oltre il classico concetto di semplici cover.

 

Steve Sperguenzie – voce, ukulele, percussioni

Franzo Francesco Damiani – ukulele

Gianluca Milanese – ukulele, cori

Filippo Cevenini – ukulele

Matteo Bragagni – ukulele, cori

Leonardo Maua Frangioni – ukulele, cori

Luigi Iasilli – ukulele, cori

FIlippo Papucci – basso

Simone Ghiani – SPD

 

www.sinfonicohonolulu.it

CD:

  • Absolutely Live (2011)
  • Maledetto colui che è solo (2013)
  • Il sorpasso (2015)
  • Dancing with Viga (2015)
  • Natale Digitale Audioglobe 2015
  • Thousand Souls of Revolution (2018)
lastampa.IT